< I laboratori teatrali passati

TENNESSEE WILLIAMS

Inizio del Workshop:

Questo seminario teatrale è consigliato sia a chi ha esperienza teatrale, anche attori professionisti, sia a chi non ha mai calcato le scene, ma ha lavorato sulle basi del Metodo delle azioni fisiche, concepito da Konstantin Stanislawskji negli ultimi anni della sua vita.

Carlos Alsina lo ha sviluppato ulteriormente e ha creato una metodologia semplice ed efficace: un lavoro essenziale, fondamentale per l’attore. La tecnica di messinscena si basa sulle “azioni”: senza nessun supporto di psicologia del personaggio; si agisce per obiettivi.

Il workshop propone un un percorso di conoscenza con un approccio concreto, basato sulla pratica, con una didattica personalizzata.

L’azione è il perno del lavoro sul personaggio. Attraverso l’azione conflittuale l’attore trova un nuovo e prezioso procedimento tecnico, per una costruzione sistematica e ordinata della situazione scenica. Il compito dell’attore non è rappresentare emozioni vissute precedentemente e prestate al personaggio, bensì compiere azioni per raggiungere degli obiettivi, con il risultato che in conseguenza di ciò le emozioni che servono all’attore per una credibile interpretazione del personaggio, spontaneamente si manifestano. Non cercandole, si trovano.

Questo seminario permetterà di approfondire questo metodo accostandosi al teatro e alle caratteristiche poetiche dell’opera drammaturgica di Tennessee Williams, un grande scrittore nordamericano che ha contribuito al teatro del Ventesimo secolo con uno stile drammaturgico che combina l’emozione con la poesia, e con la critica al modo di vivere “americano”.
Sono pochi gli autori in cui vita e opera riescono ad avere una relazione così profonda e interdipendente: per il percorso artistico di un attore, questo teatro ha un’importanza enorme.

Il lavoro con l’emozione, quella vera e non “recitata”, è fondamentale per trasmettere allo spettatore i conflitti interiori dei personaggi. Il teatro di Tennessee Williams ci offrirà l’importante opportunità di rispondere, nella pratica, a questa domanda: come può l’attore evitare di ricorrere alle impostazioni artificiali e descrittive che lo allontanano dal profondo vissuto che il suo mestiere vuole rappresentare?

I momenti di questa esperienza saranno:

– Introduzione alla vita e alla produzione teatrale di T. Williams.
– Rapporto fra la sua vita e la sua opera.
– Caratteristiche della poetica di T. Williams.
– Lavoro sulle scene di diversi testi di T. Williams.

I partecipanti devono leggere l’opera completa che sarà loro assegnata, e in particolare la scena assegnata.
Non è obbligatorio avere la memoria della scena prima, ma sarà richiesta una conoscenza chiara del suo percorso.

Il seminario è composto da una base teorica e da un percorso di esperienza pratica.
Si lavorerà su scene di testi di Tennessee Williams che verranno assegnate agli attori prima dell’inizio del seminario.

È consigliato un abbigliamento comodo.

Luogo:

SpazioMio – Scuola di Teatro
Via Corte Salvi, 4, 37139 Corte Salvi (VR)

Insegnanti:

Carlos Alsina